Illuminazione pubblica: previsti oltre 700 mila euro di investimenti.

Sostituzione di oltre 2400 punti con luci a led ad opera di S.A., Società del gruppo EDF, specializzata nell’esecuzione di tutti servizi.

Data di pubblicazione:
28 Gennaio 2022
Illuminazione pubblica: previsti oltre 700 mila euro di investimenti.

 

 

 

 

 

 

Affidata, attraverso un’apposita gara, la gestione per i prossimi 15 anni dell’illuminazione pubblica ad una società esterna, si tratta di S.A., società del gruppo EDF. La decisione è emersa dopo un’attenta analisi del contesto territoriale, delle richieste e degli obiettivi desiderati da parte dell’amministrazione comunale. Duplice l’obiettivo: da una parte avviare i lavori di ammodernamento, riqualificazione, integrazione della rete e l’adeguamento normativo degli impianti, risolvendo, così, le principali situazioni di criticità e dall’altra garantire un’ottimale gestione degli impianti, comprese le operazioni di pronto intervento, di manutenzione e di interfacciamento con l’amministrazione e la cittadinanza. “Questo percorso di efficientamento energetico, ci vede protagonisti non solo sulla gestione della pubblica illuminazione ma anche sulla gestione delle centrali termiche con un ulteriore progetto che, proprio lo scorso anno, ha avuto inizio e vede la sostituzione e il miglioramento degli impianti sugli edifici comunali nei prossimi 13 anni” dichiara il consigliere con delega all’efficientamento energetico, Marcello Orlandesi. Durante gli anni di gestione l’Amministrazione avrà la possibilità di monitorare la qualità del servizio grazie ad un controllo informatizzato che consentirà di rilevare tutte le attività eseguite, i sistemi di telecontrollo installati sugli impianti e grazie alle procedure utilizzate nella gestione sarà, inoltre, consentito l’aggiornamento in tempo reale della base dati centralizzata. Sarà sempre attivo 24 ore su 24 e per tutto l’anno, un servizio di contact center, numero verde, reperibilità e pronto intervento finalizzato alla gestione e all’esecuzione di tutte le attività di riparazione guasti, di messa in sicurezza degli impianti di illuminazione pubblica e nella gestione di tutte le segnalazioni pervenute. Il piano prevede, inoltre, a partire dalla primavera 2022, una sostituzione degli attuali 2418 punti luce con apparecchi a led con priorità agli interventi sulle frazioni. Significativi saranno, poi, gli interventi di valorizzazione del patrimonio storico e culturale con particolare attenzione al loggiato Vasariano e al Palazzo Comunale, a Piazza Garibaldi e alla Collegiata oltre che alla Torre del Cassero, Porta Fiorentina e Porta Romana. “Con questa scelta strategica” -  conclude il vicesindaco con Delega ai lavori pubblici Devis Milighetti – “abbiamo investito sul futuro di Castiglion Fiorentino garantendo un rinnovamento di corpi illuminanti e interventi su linee ormai vetuste che spesso creano disservizi ai cittadini. Se a ciò aggiungiamo l’aumento del costo dell’energia avvenuto in questo momento storico non possiamo che affermare che la scelta di una gestione dell’energia elettrica e del calore ad un soggetto esterno, che dovrà sostenere anche i costi delle bollette, è sicuramente lungimirante e la migliore soluzione per l’ente ”.

Ultimo aggiornamento

Martedi 20 Settembre 2022