"CONTO SU DI TE", 1° torneo a scopo benefico.

11 settembre, presso lo Stadio Comunale Faralli di Castiglion Fiorentino per commemorare il 20° anniversario della tragedia delle Torri Gemelle. In campo 6 squadre. Calcio d’inizio, ore 15.00, con gli studenti americani del college Santa Chiara Study Centre.

Data di pubblicazione:
07 Settembre 2021
"CONTO SU DI TE", 1° torneo a scopo benefico.

In campo per la solidarietà. Sabato 11 settembre, in occasione della 20esima ricorrenza dell’attentato alle Torri Gemelle (11 settembre 2001), allo stadio comunale “E. Faralli” è previsto il primo torneo denominato “Conto su di Te” i cui proventi andranno al Calcit, organizzato dall’ASD L’Indiano e dalla Uisp con il patrocinio del comune di Castiglion Fiorentino in collaborazione con il comune di Arezzo e la U.S. Castiglionese. Nel rettangolo verde scenderanno 6 squadre formate dagli esponenti delle Forze dell’Ordine, avvocati, magistrati, dipendenti del Tribunale e Vigili del Fuoco.  A dare il calcio d’inizio, ore 15.00, anche gli studenti americani del college americano Santa Chiara Study Centre che rimarranno a Castiglion Fiorentino, per la sessione autunnale, fino al mese di novembre. “L’evento ha un duplice scopo: ricordare la tragedia dell’11 settembre, che ha sconvolto il mondo, e  sostenere il progetto Scudo del Calcit. Il torneo sarà il primo di una lunga serie, auspicandoci che ogni nostro piccolo contributo possa trasformarsi da una  speranza ad una vera  concretezza  nei confronti dei più bisognosi” spiega Alessandro Beatrice, dell’ASD L’Indiano.

“Anche se non abbiamo potuto ospitare il torneo, lo stadio aretino ospita l’incontro di calcio dell’Arezzo, partecipiamo lo stesso all’evento e crediamo che sarà sicuramente una vittoria  sia per i partecipanti che per il Calcit a cui vanno i proventi” dichiara Egiziano Andreani, consigliere comunale di Arezzo. Ogni partecipante (calcisticamente parlando) al torneo donerà un contributo di 10 euro, tale contributo andrà in favore dello Scudo-Calcit. “Questi eventi sono indispensabili sia per mantenere alta l’attenzione nei confronti del Calcit e sia per raccogliere i fondi per sostenere il progetto Scudo di grande supporto alle famiglie dei malati oncologici” afferma Giancarlo Sassoli, presidente Calcit Arezzo. In 43 anni di attività, il Calcit ha investito oltre 30 milioni di euro nella sanità aretina a favore della cittadinanza.  “La beneficenza non ha confini, e Castiglion Fiorentino ha dimostrato ancora una volta il suo gran cuore nei confronti dei più deboli che in questo caso sono sostenuti dal Calcit , una vera eccellenza aretina. In genere si dice ‘vinca il migliore’ ma in questo caso vinceranno tutti” conclude il sindaco Mario Agnelli.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 06 Ottobre 2022