I ritmi latini di Sinedades per il Festival delle Musiche

A Castiglion Fiorentino l’appuntamento con il matrimonio musicale tra Europa e Sudamerica

Data:
05 Agosto 2021
Immagine non trovata

Ezio Bosso, nel giugno 2018 in un’audizione al Parlamento europeo, disse: "La musica non ha confini e ci insegna ad ascoltare". E la musica, anche in questo caso, ha unito i comuni della Valdichiana che partecipano al  Festival delle Musiche”, un evento, giunto alla 27esima edizione, organizzato da “Officine della Cultura”. E domani sera, venerdì 6 agosto, il festival musicale fa sosta presso il Chiostro di San Francesco, per il concerto del quartetto “Sinedades” con Erika Boschi (voce e percussioni), Agustin Cornejo (chitarra, basso e voce), Gianni Apicella (batteria) e Matteo Scarpettini (percussioni). Inizio ore 21:15. Ingresso gratuito con prenotazione del posto.

“Un progetto culturale che unisce tutto il territorio e al quale aderiamo ben volentieri. Il Festival è anche un’ottima occasione per conoscere nuove culture e non solo quelle musicali” dichiara l’assessore alla Cultura, Massimiliano Lachi. Con i Sinedades i ritmi latini dal Brasile all’Argentina incontrano l’armonia Jazz e Pop Vibes. Una freschissima combinazione che mette la tecnica al servizio dello spirito in un microclima di musica e immagini in cui rilassarsi, ricaricarsi, emozionarsi. La poetica del progetto indaga sul mondo e sul sè, sull’importanza del rispetto della natura, della bellezza quotidiana espressa in piccole cose, del proprio mondo interiore, della fantasia, del sogno, dell’arte, dell’amore. Il tutto espresso attraverso l’energia, ballabilità e movimento tipici dei ritmi e percussioni sudamericani. Il primo disco dei Sinedades ha visto la luce il 5 aprile 2019 in collaborazione con l’etichetta fiorentina Black Candy.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 26 Agosto 2021