Il Museo di Castiglion Fiorentino diventa navigabile anche per i non vedenti.

Sabato 17 ore 17 verrà inaugurato il percorso tattile.

Data di pubblicazione:
14 Settembre 2022
Il Museo di Castiglion Fiorentino diventa navigabile anche per i non vedenti.

 

 

 

 

 

Sabato 17 alle ore 17 verrà inaugurato il percorso tattile per non vedenti presso il museo archeologico di Castiglion Fiorentino. Questa importante realizzazione è stata resa possibile dalla collaborazione sinergica tra l’Amministrazione comunale, la fondazione Vasco Romanelli, la cooperativa Fonte Chiara, supportate dalla preziosa collaborazione dello scultore castiglionese Lucio Minigrilli, che ha realizzato le copie di tre significativi reperti del periodo etrusco.

Nello specifico, sono stati riprodotti un’antefissa a protome leonina riferibile al santuario di V-IV sec. a C, parte del fregio decorato con un intreccio di gigli e rose sempre ascrivibile alla medesima fase e una statuetta di offerente femminile facente parte del deposito di Brolio, ognuno descritto da un’apposita didascalia in codice braille. Per la realizzazione del percorso, di fondamentale importanza la competenza e disponibilità dell’architetto Luca Marzi. Inoltre, grazie alla creazione di un apposito QR Code realizzato collaborazione con Niccolò Laferla della commissione Invat Uici, i non vedenti, mediante un semplice telefonino potranno ascoltare e conoscere i reperti custoditi nelle sale del museo archeologico di Castiglion Fiorentino.

In virtù di questa realizzazione, il sito dei musei, www.museicastiglionfiorentino.it, diventa navigabile anche per i non vedenti.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 30 Settembre 2022