Parte da Castiglion Fiorentino la 40° edizione dei Campionati Italiani Giovanili di Dama Internazionale organizzati dalla FEDERAZIONE ITALIANA DAMA. Prima Tappa del Torneo nazionale Dama-Città dell’Olio 2022

Dama vivente sabato 2 aprile con i rioni di Castiglion Fiorentino. In caso di maltempo l’evento si terrà domenica mattina ore 10.

Data di pubblicazione:
31 Marzo 2022
Parte da Castiglion Fiorentino la 40° edizione dei Campionati Italiani Giovanili di Dama Internazionale organizzati dalla FEDERAZIONE ITALIANA DAMA. Prima Tappa del Torneo nazionale Dama-Città dell’Olio 2022

Tutto pronto per la prima delle 5 tappe del Torneo Nazionale Dama - Città dell’Olio 2022 in programma a Castiglion Fiorentino da domani a domenica 3 aprile. La città castiglionese, unica location Toscana, tiene, quindi, a battesimo i Campionati Italiani di Dama Internazionale organizzati dalla Federazione Italiana Dama presso l’Hotel Park, un evento sportivo che si è trasformato anche in un’opportunità per realizzare una serie di eventi collaterali. Ecco che sabato mattina alle ore 11,30 presso la Sala San Michele – Palazzo Comunale – è prevista la presentazione del libro di Silvia Salis del Libro “La bambina più forte del mondo” mentre la sera, alle ore 20.30, inizierà la sfilata lungo Corso Italia dei figuranti e dei musici dei rioni di Castiglion Fiorentino fino a piazza del Municipio dove si terrà, ore 21.30, la Dama Vivente in costume d’epoca con i rioni castiglionesi (in caso di maltempo la Dama Vivente viene posticipata alla domenica mattina ore 10). La domenica presso l’Hotel Park continueranno i Campionati Italiani Giovanili di Dama Internazionale  e il  Campionato Italiano Veterani di Dama Internazionale mentre alle ore 10, in piazza del Municipio, si terranno i laboratori per bambini a cura della Cooperativa Tanaquilla e dell’Associazione Crescere, la simultanea di dama giocata da maestri per esperienza aperta al pubblico a cura della Pro Loco, oltre al corso per conoscere i segreti dell’olio e il suo impiego con il cibo a cura dell’associazione Aicoo. In questo primo fine settimana del mese di aprile è stato, poi, organizzato la prima edizione del “Festival del Primo”, la rassegna dei primi piatti a cura dei ristoratori castiglionesi. Si tratta di un’iniziativa promozionale creata ad hoc per incentivare il consumo dei primi piatti all'interno dei menu proposti dai ristoratori  promovendo al contempo sia l'esercizio commerciale che un prodotto di filiera che ha dato, e sta dando impulso ad una produzione tipica locale. “Castiglion Fiorentino ancora una volta ospita un evento di caratura nazionale organizzato in sinergia con l’associazione Città dell’Olio che in questo 2022 ha siglato un protocollo d’intesa con la Federazione Italiana Dama al fine di promuovere iniziative finalizzate ad incentivare i flussi turistici nelle Città dell’Olio alla scoperta del mondo dell’olio extravergine di oliva.  Grazie alla collaborazione dei rioni e del comparto produttivo-ricettivo abbiamo organizzato eventi ed iniziative collaterali che focalizzeranno l’attenzione dei turistici sulla nostra città” conclude l’assessore alle Attività Produttive, Francesca Sebastiani.

Castiglion Fiorentino, Città dell’Olio, fa parte dell’associazione dal 2016 e da allora ha aderito alle varie iniziative di sostegno e di promozione del comparto. La pianta di olivo è un tratto distintivo del territorio ed è per questo che l’amministrazione comunale è sempre attiva con le associazioni di categoria affinché l’unione di intenti possa portare azioni di programmi strutturati per aiutare gli imprenditori agricoli.  Il paesaggio olivicolo delle Città dell’Olio è un patrimonio da valorizzare e tutelare e il comune di Castiglion Fiorentino si sta adoperando per la promozione e l’incremento del turismo dell’olio che rappresenta il più importante asset sul quale Associazione Nazionale Città dell’Olio investe con progettualità mirate come, tra le altre cose, le camminate tra gli olivi.

 

 

 

 

 

Federazione Italiana Dama
La Federdama (FID) nata nel 1924 è una DSA (disciplina sportiva associata) del CONI dal 1993.  Il gioco della Dama è oggi  considerato a tutti gli effetti sport tanto che nei  principali tornei c'è anche il controllo antidoping.

Come in molti alti sport (atletica, nuoto, ecc.), anche la Federdama prevede diverse ‘specialità’.

A Castiglion Fiorentino si giocano i campionati Italiani di Dama Internazionale.

 

La Dama “internazionale” si gioca su damiera di 100 caselle (10x10).  Le regole sono peculiari:  l’apertura è libera, la pedina cattura anche all’indietro e può catturare la dama.

Questa versione del gioco è stata più volte immortalata nelle sue tele dal pittore francese Matisse.

Ufficialmente venne ideata ai tempi di Luigi XIV e fu diffusa poi dagli eserciti di Napoleone (che la giocava) durante le varie campagne militari. 
Inizialmente conosciuta come ‘dama polacca’ dalla nazionalità del suo  “inventore”, un ufficiale dell’esercito francese, che l’avrebbe ideata nel 1795 dedicandola a Napoleone.

In realtà i reperti storici dimostrano che il gioco era già noto in Olanda nella seconda metà del 1600.

 

Protagonisti a Castiglion Fiorentino

Tra i possibili protagonisti dei Campionati spiccano due giocatori di Savona. Nel torneo Veterani (che assegna tre scudetti: Over 50, 60 e 70) il pluricampione italiano Daniele Bertè – che ha all’attivo il maggior numero di titoli nazionali, e nel torneo Juniores il giovane Matteo Fortunato, grande speranza del damismo italiano.

Altro grande favorito nei Veterani il bergamasco Moreno Manzana, “figlio d’arte”, proveniente da Mori (Trento) la città con la maggiore tradizione damistica in Italia.

 

Ultimo aggiornamento

Martedi 20 Settembre 2022