Luci spente nei Comuni.

Questa sera, per almeno mezz’ora, Torre del Cassero e gran parte del centro storico rimarranno senza pubblica illuminazione

Data di pubblicazione:
10 Febbraio 2022
Luci spente nei Comuni.

 

Una protesta nazionale per il caro-energia. È quella che stasera metteranno in scena i sindaci di molte città d’Italia e tra queste anche la nostra cittadina. Castiglion Fiorentino  aderisce, quindi, alla manifestazione promossa da Anci contro il caro bollette. La protesta simbolica è prevista per oggi e vedrà tante città spegnere le luci di un monumento per manifestare contro l'aumento dei costi dell'energia che colpisce, oltre ai Comuni, anche le imprese e le famiglie.  In adesione alla manifestazione, condivisa da Anci Toscana, questa sera verrà spenta sia la Torre del Cassero che parte dell’illuminazione del centro storico. Non è la prima volta che il comune di Castiglion Fiorentino aderisce ad iniziative nazionali ed internazionali al risparmio energetico e alla tutela ambientale.  “Avevamo aderito in tempi non sospetti alle varie iniziative contro lo spreco energetico, a maggior ragione aderiamo a questa campagna per il contenimento del costo delle bollette il cui livello sta toccando livelli insostenibili per privati, aziende ma anche per i Comuni. Non dovrà essere una sorpresa allora se stanotte la Torre del Cassero resterà al buio e dalle 21 buona parte del centro storico rimarrà senza pubblica illuminazione almeno per mezz'ora” spiega il sindaco Mario Agnelli. Si uniscono all’iniziativa anche i commercianti di viale Mazzini e del centro storico.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 06 Ottobre 2022