17 maggio - Festa dei Campi a Cozzano.

In questo mese, ricco di celebrazioni ed eventi a tema rinascita, anche questa festività si lega all'esplosione della stagione più vitale dell'anno, la primavera.

Data:
17 Maggio 2021
Immagine non trovata

 

Celebrazioni simili sono presenti in altre frazioni, dove si benedice il lavoro nei campi e si ringrazia per i frutti della terra. La Chiesa dei SS. Cristoforo e Giusto a Cozzano risale al 1833; era dedicata a San Cristofano e i trecento abitanti avevano sviluppato un piccolo abitato lungo il torrente Cozzano o Cozzana, che divide il territorio di Castiglion Fiorentino da quello di Arezzo. Successivamente fu costruita la Chiesa di Sant’Antonino a Cozzano basso per esigenze legate all’espansione urbanistica del comune di Castiglion Fiorentino. Solitamente per la Festa dei Campi si hanno celebrazioni in due giorni: la Santa Messa al sabato sera presso la chiesa di Cozzano basso, dedicata a S. Antonino, con la benedizione ai quattro punti cardinali e a seguire la processione fino a Cozzano Alto, nella veglia di Pentecoste. La domenica proseguono le celebrazioni con la Santa Messa alla chiesa di San Cristoforo a Cozzano alto, con offerta dei frutti della terra e del lavoro da condividere con i poveri; nel pomeriggio la benedizione ai quattro punti cardinali, momenti di preghiera e a seguire la merenda conviviale. Queste festività ci ricordano tempi meno rumorosi, più quieti e lenti, dove il tempo sembrava essere rallentato rispetto ad oggi e le comunità, in stretta unione con la natura, con rispetto e cura ringraziavano per i frutti che stavano per essere ricevuti da quei campi coltivati, dopo mesi di tanto duro lavoro. Ci si affidava così con fiducia al divino, in attesa di abbondanti e buoni raccolti.

Rosanna Martini, consigliere comunale a identità, cultura, territorio, manifestazioni e folclore.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 02 Agosto 2021