Agnelli: “accolgo con favore la proposta della U.S. Castiglionese 1919 asd di dedicare tutta la gradinata in cemento dello Stadio Faralli al grande Maestro Corrado Viciani”.

Data:
06 Aprile 2021
Immagine non trovata

 

 

 

La sicurezza dello Stadio “Emanuele Faralli” è sempre stato uno dei principali obiettivi delle amministrazioni comunali targate Mario Agnelli. E così, dopo diversi mesi il progetto di ristrutturazione dell’impianto sportivo che sorge in località Fontesecca procede verso il suo completamento.

 “Accolgo con favore la proposta della U.S. Castiglionese 1919 asd di dedicare tutta la gradinata in cemento dello Stadio Faralli al grande Maestro Corrado Viciani, non appena i lavori di ristrutturazione saranno terminati. I lavori si sono protratti molto più del previsto per tanti motivi tecnici oltre che per la pandemia e me ne scuso io a nome di tutta l'Amministrazione Comunale, ma l'intervento era divenuto da anni improcrastinabile considerata la pericolosità della gradinata superiore, inagibile da 30 anni, e l'assenza di ogni certificazione indispensabile per le manifestazioni di pubblico spettacolo. La piccola tribuna coperta è stata inserita al centro della gradinata di cemento e insieme alla tribuna di ferro sul lato opposto ideale per accogliere le tifoserie ospiti, potrà contenere oltre 2.000 persone. A questo si aggiungono i ristrutturati vecchi spogliatoi che in totale diventano quattro perfettamente agibili, un campetto in sintetico e un rinnovato manto erboso oltre a tutti gli uffici di direzione della centenaria Castiglionese” dichiara il sindaco Mario Agnelli. Dopo uno stallo durato oltre un ventennio, bisogna arrivare al 2015 per dare una consistente svolta alla vicenda. Infatti, dopo i sopralluoghi delle autorità preposte che certificarono la mancanza delle condizioni di sicurezza della struttura, l’anno dopo,  2016, grazie ad un finanziamento da 170 mila euro del Credito Sportivo, finalizzato alla realizzazione di interventi di ripristino e messa in sicurezza di strutture sportive esistenti, iniziò l’iter per la ristrutturazione arrivando ai giorni nostri con il secondo stralcio e la prossima chiusura del cantiere. “Sono certo” – conclude il sindaco Mario Agnelli “che tra gli impianti sportivi delle società dilettantistiche della nostra provincia quello di Castiglion Fiorentino diventa un impianto di primo livello, perfettamente agibile e che per la prima volta risponderà anche alle disposizioni di oggi legate alla sicurezza del pubblico e degli stessi atleti”.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 02 Agosto 2021