Dantedì: in occasione del settimo centenario della morte del padre della lingua italiana previsti una serie di eventi a partire dal prossimo mese di maggio.

Data:
25 Marzo 2021
Immagine non trovata

Oggi è il “Dantedì”, la giornata nazionale dedicata al Sommo Poeta Dante Alighieri (1265-1321). La ricorrenza è stata istituita dal Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della Cultura, Dario Franceschini, nel 2020. La scelta del giorno non è casuale: il 25 marzo è la data che i dantisti riconoscono come l'inizio del viaggio nell'aldilà descritto letterariamente nella "Divina Commedia". Quest'anno il Dantedì ha una valenza simbolica ancora maggiore, perché cade in occasione del settimo centenario della morte del padre della lingua italiana, che in tutta Italia, per tutto il 2021, viene celebrato con centinaia di eventi.  A Castiglion Fiorentino gli assessorati all’Istruzione e alla Cultura hanno pensato ad un programma che prende il via il prossimo mese di maggio e prosegue durante il periodo estivo. L'assessorato all'Istruzione organizza nel mese di maggio, in collaborazione con l’”Istituto di Istruzione Superiore G. da Castiglione" e il Sistema Museale Castiglionese, una serata presso l'area del Cassero dove saranno protagonisti gli studenti del Liceo, i canti della Divina Commedia e le opere dei nostri Musei. “Vogliamo celebrare questa ricorrenza organizzando una serie di eventi e speriamo che possano essere tenersi con la presenza dei nostri ragazzi. Dante e le sue opere sono uno dei pilastri non solo della nostra cultura ma anche della nostra identità e delle nostre tradizioni” dichiara l’assessore all’Istruzione, Stefania Franceschini. In estate, invece, l'assessorato alla Cultura promuove un evento teatrale che prevede la lettura e l'interpretazione di alcuni canti da parte di attori, accompagnati da musicisti. “Appena sarà possibile, dedicheremo un’intera serata a Dante; nelle piazze del centro storico saranno presenti gli artisti della compagnia ‘Arca Azzurra’ che declameranno 10 canti della Divina Commedia accompagnati dalla musica” conclude l’assessore alla Cultura, Massimiliano Lachi.

Nel Fondo Antico della Biblioteca Comunale di Castiglion Fiorentino è conservata una copia della Divina Commedia stampata nel 1817 a Firenze.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 02 Agosto 2021