Bilancio di previsione 2021-23 approvato con il voti di “Libera Castiglioni.

Astenuto il gruppo “Castiglioni nel Cuore”.

Data:
17 Marzo 2021
Immagine non trovata

“La spesa corrente pro capite prevista al netto dei servizi RSU (rifiuti)  e TPL (trasporti) è pari a 640 euro per persona a fronte di una media regionale di 742 euro, la spesa in conto capitale, a persona, è prevista in 249,48 euro contro una spesa media nazionale per i comuni di pari dimensioni (10.000/20.000) pari a 157,50 euro . Tra il 2020 e il 2021 è prevista una riduzione pro capite della pressione finanziaria del 1,7% ed infine la pressione tributaria prevista nel 2021 è pari a 593,76 euro a fronte di una media nazionale per i comuni di nostre pari dimensioni pari 626 euro pro capite e di una media nazionale pari addirittura a 757,90 euro”. È questo il passo saliente esposto ieri pomeriggio, durante il Consiglio Comunale, dal Vice sindaco, Devis Milighetti, con  delega alle Finanze, ai Tributi e al Bilancio Sociale, in merito al punto 14 che prevedeva l’approvazione del Bilancio di previsione 2021-23. Il Bilancio di previsione ha visto i voti favorevoli del gruppo “Libera Castiglioni”, quelli contrari di “Città al Centro” e quelli di astensione di “Castiglioni nel Cuore”.  Affrontare la presentazione del Bilancio di Previsione non è mai facile, ma è ancora più complicato in un anno di passaggio tra due mondi come questo: il mondo che non conosceva il Covid-19 e il mondo contemporaneo che ha iniziato a conoscere il virus ma non ne conosce ancora tutte le conseguenze sociali, economiche, sanitarie, ambientali e politiche.  " Il compito dei Comuni e in particolare del nostro, visto le ridotti dimensioni, consisterà  nel comprendere le esigenze delle persone, delle famiglie, delle aziende, prima di parlare di risorse” prosegue il Vicesindaco .  In tema d’entrate confermate le aliquote IMU/Tasi dello scorso anno come confermata l’addizionale comunale Irpef. “Il nostro bilancio di previsione 2021,  come già detto, sconta purtroppo l'incertezza attuale ma tiene ben fermo alcuni principi che hanno sempre caratterizzato il nostro mandato come l'attenzione alle famiglie, all'istruzione, al rispetto dell'ambiente e dell'aree verdi a cui si aggiunge, in questo particolare momento, l'esigenza di sostenere attraverso gli investimenti pubblici strategici per il territorio, la ripresa anche dell'economia locale” precisa Milighetti. Il Comune di Castiglion Fiorentino a fronte di fatture ricevute e di un debito commerciale per l'esercizio in corso di euro 4.985.658,39 risulta aver chiuso al 31/12/2020 con soltanto  1.325,10 euro di fatture scadute e non pagate (fatture non pagate entro i 30 giorni). Il tempo medio di pagamento per l'anno 2020 è stato pari per il nostro comune a 20 giorni. A questo dobbiamo aggiungere anche  i dati sul personale che dimostrano come il Comune di Castiglion Fiorentino sia divenuto un ente virtuoso ed attento ad ottimizzare risorse umane ed economiche. Con un tasso del 5,07 ogni 1000 abitanti ci collochiamo ampiamente al di sotto della media regionale pari a 6,32  e a quella  nazionale pari a 5,97. “L’obiettivo dei prossimi anni è quello di fare di Castiglion Fiorentino una città sempre più attenta e vicina ai propri cittadini e sempre più bella e attrattiva per cittadini e turisti. Per far questo non possiamo limitarci alla sola analisi dei numeri ma saranno le idee e i progetti che potranno fare la differenza” conclude il vice sindaco Devis Milighetti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 05 Agosto 2021