Il comune di Castiglion Fiorentino, per la prima volta, ha il suo ufficio turistico.

Data:
02 Gennaio 2021
Immagine non trovata

 

La pandemia da Covid-19 ha provocato una recessione senza precedenti nell'industria del turismo planetario e in particolare nel nostro Paese. Sono stati sospesi a più riprese la maggior parte dei viaggi nazionali e internazionali, causando una drammatica riduzione delle entrate e creando problemi di liquidità a tutto il comparto turistico a partire dalle stesse agenzie. I viaggiatori e le imprese del settore si trovano ad affrontare il futuro con molta incertezza e non potranno essere certo i ristori a tenere in vita gli operatori economici di questa categoria così determinante nella creazione del nostro P.I.L. anche locale.  “Crediamo che da un momento di difficoltà e di crisi si debba obbligatoriamente uscire forti con nuove idee e con la creazione di progetti che possono nascere dalle Istituzioni ma anche dalle aziende del settore” dichiara il sindaco Mario Agnelli che in questa seconda legislatura si è mantenuta la delega al Turismo.  Anche la scelta dell’Amministrazione Comunale di dotare la pianta organica di una nuova figura per la prima volta dedicata alla promozione turistica e alla ricettività è una precisa volontà di adeguarsi al cambiamento che ha attraversato anche il nostro tessuto economico.  “L’auspicio è che la prossima stagione estiva i cittadini italiani ed europei possano avere la possibilità di riprendere a viaggiare, di rilassarsi, di poter scegliere di stare all'aria aperta e di recuperare il tempo perduto con la famiglia e gli amici. Il nostro intento è quello di proporre una serie di ‘esperienze turistiche’ che ci caratterizzano anche attraverso un portale che le possa descrivere nel web per favorire la conoscenza delle nostre offerte ricettive che mi piace descriverle come ‘la più alta forma di distanziamento fisico’ immersa nella cornice del nostro paesaggio naturale” continua il sindaco Agnelli.  Il turismo 2.0 è fatto, anche, di condivisione, di esperienze e social life. Internet e i canali social si stanno trasformando in food e travel Advisor, ovvero dei “consiglieri” del buon cibo e dei viaggi. Oggi un viaggio viene visto come accrescimento culturale e mentale. Da qui l’idea appunto la creazione di un portale “Experience Castiglion Fiorentino” attraverso il quale il turista può “organizzare” il suo viaggio castiglionese scegliendo le attività adatte a tutta la famiglia basate sulle attività motorie fino alla buona tavola. A questo portale in costruzione il Sindaco ha dedicato anche il piccolo calendario augurale del 2021.  “Nell'anno appena trascorso nonostante le innumerevoli restrizioni abbiamo fatto il possibile per incentivare la promozione del territorio con eventi e trasmissioni andate in onda sia in Italia che all’estero e che hanno avuto un palcoscenico con un eco andato ben oltre i confini nazionali. Vista la crisi che attraversa il comparto turistico-ricettivo, mi piace ricordare che abbiamo deciso di rinviare anche per quest'anno la tassa di soggiorno proprio per sostenere con quello che c’è possibile questo settore. Non è quindi un caso se per la prima volta il Comune di Castiglion Fiorentino, ha una nuova figura che si occuperà di turismo. Siamo anche Comune capofila della Via Romea-Germanica, siamo soci dell'Associazione Nazionale delle Città dell’Olio e facciamo parte delle Bandiere Arancioni del Touring Club. Partiremo dalle nostre eccellenze per costruire una raccolta di ‘Experience in Castiglion Fiorentino’ che si collocano di diritto nell'ambito sul quale crediamo e vogliamo continuare ad investire, la nostra Valdichiana" conclude il sindaco Mario Agnelli.

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 05 Agosto 2021