“Da ragazzo frequentavo anch’io l’oratorio e la parrocchia della Collegiata assieme a Mario e conservo un ricordo assai piacevole della mia crescita a Castiglioni"

"Resto castiglionese e anche in giro per il mondo porto con me queste radici di cui sono molto fiero” ha detto Andrea Silvestri, neo ambasciatore in Macedonia. Agnelli: “augurandogli un buon lavoro con il raggiungimento delle migliori soddisfazioni, noi siamo proprio lieti e molto orgogliosi di lui”

Data:
05 Novembre 2020
Immagine non trovata

“E' italiano, è Toscano, è aretino, ma soprattutto è di Castiglion Fiorentino il nuovo Ambasciatore d'Italia in Macedonia. Solo un paio di anni in più di me, siamo cresciuti insieme all'ombra della Collegiata facendo i chierichetti, ma quanta strada ha fatto il nostro Andrea Silvestri nella sua brillante carriera diplomatica! E augurandogli un buon lavoro con il raggiungimento delle migliori soddisfazioni, noi siamo proprio lieti e molto orgogliosi di lui”. Così il sindaco Mario Agnelli alla notizia che il castiglionese Andrea Silvestri, classe 1968, è stato nominato ambasciatore d’Italia in Macedonia del Nord. Lunedì scorso si è svolta la presentazione delle lettere creedenziali al Presidente macedone Stevo Pendarovscki che ha portato al conferimento. “Da ragazzo frequentavo anch’io l’oratorio e la parrocchia della Collegiata assieme a Mario e conservo un ricordo assai piacevole della mia crescita a Castiglioni.  Resto castiglionese e anche in giro per il mondo porto con me queste radici di cui sono molto fiero” ha detto Andrea Silvestri. Solo qualche mese fa, 31 luglio,  Andrea Silvestri, in veste di scrittore, aveva presentato la sua ultima fatica all’interno del concorso letterario “Santucce Storm Festival”. Il libro “Fumetti e Potere. Eroi e Supereroi come strumento Geopolitico” Come ogni tipica manifestazione di Pop Art, anche i fumetti sono lo specchio delle società e del contesto politico in cui vengono realizzati

Ultimo aggiornamento

Martedi 20 Luglio 2021