Milighetti: “Inaccettabile la ripartizione ministeriale”

Rispetto alla media distribuita ai comuni, a Castiglion Fiorentino mancano oltre 200 mila euro

Data:
05 Agosto 2020
Immagine non trovata

“Fin dai primi provvedimenti del Governo avevamo manifestato le nostre perplessità sulle modalità di ristoro e ripartizioni dei contributi ai comuni a fronte delle minor entrate che gli enti locali avrebbero subito nel corso del 2020” esordisce così il vice sindaco con delega Finanze, Tributi e Bilancio Sociale, Devis Milighetti, che aggiunge “in occasione dell’acconto pari al 30% ricevuto a fine maggio relativo al riparto del fondo del rilancio dello scorso 19 maggio di fronte alla soddisfazione e all’ottimismo delle minoranze locali che con pressappochismo e scarsa conoscenza dei dati economici del comune si erano ritenute soddisfatte dell’ intervento compensativo ministeriale, avevamo espresso tutte le nostre riserve e insoddisfazioni motivandole con una missiva indirizzata in data 3 giugno al Ministero dell’Interno e al Ministero delle Finanze in cui motivavamo le nostre perplessità sulle modalità di riparto dei 3 miliardi a favore dei comuni”. In quell’occasione il comune di Castiglion Fiorentino aveva dichiarato che non potevano essere sacrificati e penalizzati i comuni che maggiormente avevano ridotto le proprie spese correnti essendo virtuosi e che era giusto ed equo che la ripartizione avvenisse in quota pro capite in base ai residenti. Dopo le decisioni in merito alla ripartizione dell’ulteriore 70% avvenuta ben oltre la scadenza che lo stesso Governo aveva indicato per il 10 luglio, il Comune di Castiglion Fiorentino si è visto attribuito un contributo pro capite pari a poco più di 33 euro a persona a fronte di altri comuni limitrofi che hanno ricevuto oltre 60 euro a cittadino e comuni di pari grandezza che hanno ricevuto il doppio dei nostri contributi. “Inaccettabile che il Governo trasferisca per delle funzioni che definisce fondamentali cifre così diverse, segno preciso che sono state errate, come abbiamo sempre sostenuto le modalità di ripartizione. Ci troviamo ancora una volta a dover trovare le soluzioni a fronte di errori di altri, ma come abbiamo sempre fatto, con attenzione e attraverso una gestione precisa e puntuale, garantiremo anche questa volta un livello di servizi elevati e una risposta ai nostri cittadini” conclude il vice sindaco, Milighetti.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 02 Agosto 2021