Modulistica

CONTRIBUTO INTEGRATIVO DEL CANONE DI LOCAZIONE

Informazioni
E’ un contributo economico previsto dalla Regione, quale aiuto alle persone che pagano un canone di locazione eccessivamente oneroso rispetto al proprio reddito


A chi si rivolge
Possono beneficiare del contributo le persone residenti nel Comune in possesso dei seguenti requisiti:

  1. essere residente, alla data di apertura del presente bando, nel Comune di Castiglion Fiorentino;
  2. essere cittadino italiano o dell’Unione Europea o extracomunitario in possesso di carta di soggiorno o di regolare permesso di soggiorno in corso di validità;
  3. essere residente da almeno dieci anni nel territorio nazionale italiano ovvero da almeno cinque anni nella medesima Regione Toscana.

I richiedenti devono inoltre essere in possesso dei requisiti soggettivi, di reddito e di patrimonio, di seguito stabiliti.
I partecipanti devono dimostrare di essere conduttori di un alloggio di proprietà privata o pubblica (con esclusione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e degli alloggi inseriti nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9), con un contratto di locazione per abitazione principale, regolarmente registrato, stipulato nelle forme di legge, riferito all’alloggio in cui hanno la residenza. La domanda può essere presentata da un qualunque soggetto del nucleo familiare, anche non direttamente intestatario del contratto, che comunque dovrà essere necessariamente intestato ad un altro componente del nucleo. Per ogni nucleo familiare può essere inoltrata una sola domanda di contributo, anche nel caso in cui il contratto locativo sia intestato a più persone, residenti nello stesso alloggio. Qualora nell’alloggio risiedano più nuclei familiari, il canone da considerare per il calcolo del contributo è quello derivante dalla divisione del canone previsto dal contratto per il numero complessivo dei nuclei residenti nell’alloggio. 
Altresì i partecipanti devono dimostrare di non essere titolari del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su altro immobile ad uso abitativo ubicato nel territorio italiano o all’estero, fatto salvo il caso di titolarità di proprietà assegnate in sede di separazione giudiziale al coniuge ovvero di titolarità di pro-quota di diritti reali dei quali sia documentata la non disponibilità.
La residenza anagrafica del richiedente deve corrispondere, alla data del bando, all’abitazione individuata nel contratto locativo. La data dalla quale decorrono le mensilità utili per la erogazione del contributo è quella dell’attribuzione della residenza anagrafica (ove successiva al 1° gennaio 2017).
Infine possono partecipare al bando coloro che siano in possesso di una Dichiarazione Sostitutiva Unica, non scaduta al momento della presentazione della domanda, dalla quale risulti un valore ISE (Indicatore Situazione Economica) non superiore al limite stabilito annualmente dalla Regione Toscana.
 

I documenti necessari
Certificazione I.S.E.E. in corso di validità e contratto di affitto, come specificato sopra. 


Costo per il cittadino
Il Servizio è gratuito

Modelli

CONTRIBUTO INTEGRATIVO CANONE LOCAZIONE - Bando per l’assegnazione - Anno 2017
CONTRIBUTO INTEGRATIVO CANONE LOCAZIONE - Richiesta di assegnazione - Anno 2017